Articoli

L’ Ethics Officer del Futuro

di Luigi Catellani Questa lettera mi è stata inviata da Luigi Catellani, socio fondatore, Vicepresidente e Segretario di Assoetica, in Malesia per lavoro. Condivido la

Leggi tutto »

Etica. Storia di una parola

Innanzitutto c’è il sé. Il soggetto, l’individuo, diverso da ogni altro, e se vogliamo anche ‘identico’, ‘completamente uguale’, ma solo a stesso. L’essere irripetibile, con il suo punto di vista inimitabile.In origine sta la radice indoeuropea s(w)e, ‘se stesso’. Da qui il sanscrito svah, l’avestano hva-, l’antico persiano huva. E poi il latino se e suus: sé e suo in italiano, soi e sien in francese, sí e suyo in spagnolo, Sich e Sein in tedesco. Dalla stessa radice indoeuropea deriva infatti il verbo latino suescere , ‘essere solito’, da cui il latino consuetudo, da cui consuetudine, e costume.

Leggi tutto »

Asseverazione

ASSEVERAZIONE Cos’è  la “Asseverazione Etica” ? Presupposto, concetto strategico, articolazione del progetto e definizione dei risultati La certificazione si fonda su standard validi erga omnes e si

Leggi tutto »

eventi

facebook post

Giovedì 14 luglio 2022 ore 18-20 Diretta Streaming su YouTube: bit.ly/3yMXYL8 e su Linkedin: bit.ly/3aj9Z1wAssoetica e Research Chapter invitano a ragionare sull’ETICA DELLA RICERCA: portare alla luce -quale che sia l’aspettativa della committenza- ciò che i cittadini pensano, sognano o desiderano. La ricerca assume così un fondamentale ruolo nella costruzione della democrazia liberale. Con Roberto Beccari, Vicepresidente Nazionale Manageritalia; Giuseppe Scaratti, Professore ordinario di psicologia Università di Bergamo, Francesco Varanini Presidente Assoetica.Qui sul sito Assoetica: bit.ly/3nIl53i ... See MoreSee Less

07.07.22  ·  

Leggi su Facebook
“Ti chiediamo di riflettere su un tema che ti riguarda come cittadino: La pace.” Non abbiamo posto questa domanda in modo esplicito, chiedendo di rispondere a parole, né abbiamo proposto di scegliere una risposta in una lista di risposte preconfezionate.Assoetica e Scenari Napoli hanno sondato i pensieri di un campione rappresentativo della popolazione italiana con strumenti della psicologia del profondo. A quali simboli associamo la pace. Quale pace sogniamo e desideriamo, anche non sapendolo, o non volendolo dire con parole chiare. I risultati della ricerca si prestano a varie interpretazioni e sollecitano molte riflessioni. La prima riguarda, come mostra la tavola qui sotto, il limitato numero di cittadini disposti a pagare costi e a farsi carico degli aspetti onerosi della pace e della sostenibilità: non più del 22%. Sul sito di Assoetica una prima parziale sintesi dei risultati: bit.ly/3NANLG5.I risultati sono a disposizione di chi volesse approfondire. ... See MoreSee Less

04.07.22  ·  

Leggi su Facebook